...sotto forma di una bozza di "Regolamento Mezzi Aerei a Pilotaggio Remoto” che, pensato principalmente per regolamentare gli UAV e i droni che vengono ormai sempre più frequentemente utilizzati per il lavoro aereo e mettere anche un freno alle follie dell’FPV, finisce per coinvolgere nella quasi totalità gli aeromodelli con norme che, se non vi saranno ripensamenti entro 60 giorni dalla data di pubblicazione della bozza, rischiano di condizionare pesantemente tutto l’aeromodellismo con l’unica eccezione del volo libero. I pochi che non fossero ancora al correnta di tutta la vicenda, sul sito della FIAM, a questo indirizzo, troveranno la bozza in questione e tutta la cronistoria degli avvenimenti. La Federazione sta cercando di dialogare con l'ENAC per vedere se sarà possibile rivedere il regolamento definitivo in senso meno penalizzante e restrittivo e a questo fine è importante che ognuno di noi compili con le proprie proposte e suggerimenti la scheda allegata alla pagina del sito FIAM, e la invii all'indirizzo indicato entro e non oltre il 18 gennaio 2013.

 

 

 


Questo sito utilizza i "cookie" per migliorarne la navigazione e garantire una corretta visualizzazione di tutte le aree delllo stesso. Chiudendo questo banner il visitatore e/o l'Utente Registrato, acconsente all’uso dei "cookie". Per saperne di più vai alla pagina Informativa sui Cookie - Cookies Policy.